IL MISTER SCALIGERO

Pecchia: Ko giusto,
tanti i passi indietro

11/02/2018 18:03

«Nessun alibi, la sconfitta è meritata. La vittoria della Sampdoria è giustissima e per noi questo ko rappresenta un passo indietro rispetto alle partite contro Fiorentina e Roma. Abbiamo sofferto parecchio fin dall'inizio e non siamo riusciti a ribattere colpo su colpo le iniziative doriane. Volevamo contrastare la Samp grazie ad una buona fase difensiva, ma in realtà siamo mancati molto nel possesso palla». Queste in sintesi le parole dell'allenatore del Verona, Fabio Pecchia, al termine della gara persa contro la Sampdoria per 2-0. Prosegue il mister gialloblù: «Nelle poche possibilità avute avremmo potuto creare maggiori pericoli, ma tutto è stato vano. Ora non dobbiamo mollare ed è necessario ripartire immediatamente pensando già al prossimo match. La salvezza non è ancora sfumata, bisogna crederci fino alla fine, provando a raccogliere punti ovunque. Non importa contro chi giocheremo. Fin dall'inizio sapevamo che sarebbe stato un Campionato molto difficile. Ci si può salvare soltanto stando uniti».

A.F.


 
  • Stefano

    il 12/02/2018 alle 12:36 “Vighini”
    Volevo postare l'ultimo commento sul tuo blog, ma sono stato inspiegabilmente bannato nonostante non sia avvezzo a trascrivere volgarità e offese. Ti chiederei di risolvere questo equivoco, se fosse possibile. Altrimenti continua pure a dare carta bianca a chi non perde occasione per denigrarti e screditarti professionalmente. Davvero inspiegabile questa disparità di trattamento. Au revoir.
     
  • Stefano

    il 12/02/2018 alle 12:31
    Contavo sull'onestà intellettuale, sulla dignità e sull'amor proprio di Corrent e Mazzola, ma con mio sommo dispiacere debbo constatare che seguitano a fare i pesci in barile. Soprattutto Corrent, il quale intuisce intimamente che non rischierà di fare la fine di Bordin (fine par modo de dir, dato che l'è diventà el mago del balon in Moldavia); questo presidente non commette la stessa impudenza due volte per riuscire spostare l'attenzione e scaricare le responsabilità, dato che comunque la cura della fase difensiva non è nemmeno esclusiva competenza del buon Nicola. Niente da fare...la caregheta del Verona è un traguardo troppo importante per chi è conscio di possedere poche abilità personali e zero competenze tennico-tattiche, come direbbe un Fabio di tutt'altra levatura rispetto al nostro. Grande intuizione quella di Setti: selezionare un team di dilettanti senza prospettive per legarli a se a filo doppio, nel bene e nel male, ma soprattutto nel male...
     
  • Luca

    il 12/02/2018 alle 11:40 “Ridateci Almeno....”
    .....il silenzio stampa
     
  • Jordan

    il 12/02/2018 alle 10:57 “Allora”
    per rispetto verso una città dimettiti.
     
  • Alessandro

    il 12/02/2018 alle 10:38 “Nausea”
    go la nausea de sto allenatore direttore presidente squadra basta ghe ne parlemo l'anno prossimo con un altro presidente se spera
     
  • Altolago

    il 12/02/2018 alle 10:11 “Passi Indietro?”
    No me sera miga accorto che aveene fato dei passi avanti. Sto inveciando
     
  • Olia 70

    il 12/02/2018 alle 08:31 “Pecchia ”
    Uomo senza dignità. Non hai rispetto neanche di te stesso. Sei un servo silenzioso
     
  • Io

    il 12/02/2018 alle 08:17 “Colpa”
    .... colpa dei tifosi e del clima surreale..... la squadra e' in crescita comunque i nuovi acquisti hanno dato piu solida se anche avevo detto all inizio di campionato che i giocatori che avevo mi andavano benissimo....sara' che magari sono un allenatore straccio che allena una squadra di stracci in una societa di bugiardi e ladri? ma no e'solo colpa del clima surreale al bentegodi!
     
  • Poteva Finire..

    il 12/02/2018 alle 07:55 “8 A 0”
    ..e non ci sarebbe stato nulla da dire.
     
  • Lh

    il 12/02/2018 alle 07:51 “Contestazione”
    90 minuti a cantar “Fabio pecchia portaci in Europa”
     
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA