Cronaca di Redazione , 08/04/2021 6:53

Zaia: Su AstraZeneca caos burocratico. Sui vaccini UE non ha saputo gestire l'acquisto

Luca Zaia

"Serve una circolare del ministero per gestire la questione AstraZeneca specie per le seconde dosi visto che ora il limite per questo vaccino va per gli over 60 quando prima era il contrario". 

Lo ha detto il governatore del Veneto Luca Zaia, a "Zona bianca"  mercoledì sera, 67 aprile, su Rete4. "Astrazeneca - ha aggiunto - è stato deciso che vada solo agli over 60, al conntrario di prima, lo decide la burocrazia attraverso l'Ema e i medici si comporteranno di conseguenza ma senza alcuna chiarezza. Sono scelte devastanti - ha ribadito Zaia - creano solo caos e confusione nei cittadini".

ACQUSTO EI VACCINI DA PARTE DELL'UE

"L'Unione europea non ha saputo gestire l'acquisto dei vaccini" ha detto Zaia. "Non sanno valutare il prezzo del latte e hanno dovuto gestire l'acquisto dei vaccini, sono farmaci, nessuno presunto esperto di geopolitica si è mai dedicato a ciò: compriamoci i vaccini. Dobbiamo decidere che se i vaccini non arrivano ce li dobbiamo comprare". 

"Mascherina e pulizia - ha aggiunto - ci dicono che si può essere meno rigidi sulle chiusure, poi ci sono i vaccini, ma bisogna averli: non possiamo dire che l'unica soluzione è chiudere perché altrimenti non si apre più. Gli imprenditori chiedono certezze e i vaccini lo sono. La protesta quindi è comprensibile ma la violenza no: va condannata senza se e senza ma. Il Veneto - ha sottolineato - ha perso 60mila posti di lavoro. I ristori ci sono stati ma sono insufficienti di fronte ad una emergenza sanitaria ma anche ad una economica e sociale. C'è chi - ha rilevato - non lavora da un anno, e chi va avanti con apri/chiudi che fanno morire le imprese".

ELEZIONI

"Se il Governo è a tempo perché come si dice Draghi correrà per la presidenza della Repubblica, a fine anno si vota" ha detto il Governatore del Veneto sul ruolo di maggioranza ed opposizione. Zaia ha premesso che parlava da "lettore dei giornali". "Quindi se c'è una maggioranza di unità nazionale - ha aggiunto - quella c'è. C'è una opposizione? Sì ma di fronte all'unità nazionale la linea deve essere condivisa con le legittime posizioni, poi accadrà quello che deve accadere".